Del Bosque duro: «Zidane disprezzato come me. Non è fortunato»

MADRID - Vicente del Bosque contro chi critica Zinedine Zidane. L'ex ct della Spagna, che dovette affrontare lo stesso tipo di guidizi sia come tecnico dei blancos e sia da mister della nazionale iberica dominatrice tra il 2008 (dopo Aragones) e il 2012, attacca chi sminuisce i meriti di Zizou nelle tante vittorie ottenute in questa prima annata da allenatore del Real Madrid (Champions League, Supercoppa Europea e Mondiale per Club).

"I giocatori seguono Zizou come un leader", ha detto Del Bosque in un'intervista concessa a El Confindencial. "Sappiamo già che ci sono quelli che non apprezzano il lavoro di certe persone in base alla convinzione che sarebbero molto fortunate", analizza l'ex allenatore, il quale sottolinea però che "un po' di valore Zidane lo avrà pure dopo tutta questa serie di gare (da imbattuto) e i 3 titoli internazionali vinti. Zizou ha un gruppo di giocatori che gli va dietro e che vedono in lui un leader ".

DÈJA' VU - Del Bosque ricorda un simile disprezzo. Lo definisce proprio così, l'ex selezionatore, ricordando cosa gli veniva detto quand'era in panchina al Real, nonostante i tanti trofei (2 Champions League, 2 Liga, Supercoppa di Spagna, Supercoppa Uefa e Coppa Intercontinentale), e chiudendo il discorso Zidane con queste parole: "Per quanto lo svalutino, come hanno fatto a me con lo stesso tipo di disprezzo, lui è una persona che ha dimostrato di avere un'influenza sulla squadra." Corriere dello Sport.

Potrebbe interessarti anche ...